Finestre in Legno. Finestre in Legno e Alluminio. Finestre in PVC

Meglio vetri doppi o tripli?

La vetrocamera semplice è composta da due lastre di vetro separate da una canalina distanziale all'interno della quale di solito è inserito un gas nobile (tipo argon o kripton)  limita la dispersione termica e assicura un maggior isolamento.

In alcuni casi potrebbe essere necessario installare una vetrocamera doppia, composta cioè da 3 lastre di vetro separate da due canaline. Tuttavia non sempre un numero maggiore di vetri si traduce in un vantaggio. 

Per le finestre esposte a nord gli infissi a doppia camera assicurano notevoli benefici nel periodo invernale. Se il lato nord della casa è esposto a vento forte, questa soluzione permette di trattenere meglio il calore all'interno dell'edificio.

Sulle finestre che affacciano a est, ovest e sud è consigliato abbinare ai vetri tripli delle soluzioni ombreggianti che facciano da barriera al calore nei mesi estivi. Su questi lati della casa il sole batte per parecchie ore al giorno, soprattutto durante la bella stagione. È importante proteggere la vetrata con sistemi ombreggianti e regolare la quantità di luce e di calore che entra. 

Il vetro triplo è meno trasparente rispetto al doppio vetro, quindi limita la quantità di luce naturale che entra negli ambienti. Se occorre tenere gli ombreggianti chiusi, per non far entrare il calore, in casa c’è sempre buio. Ciò significa dover accendere le lampadine anche di giorno, con conseguente aumento della bolletta elettrica e minor comfort interno. 

Se la casa è esposta a sud o comunque riceve molta luce solare è più indicata una vetrocamera selettiva con doppio vetro, capace di mantenere il calore all'interno durante l'inverno e non farlo entrare in estate. Il doppio vetro assicura anche una maggiore trasmissione luminosa, facendo quindi entrare più luce negli ambienti, con tutti i benefici che ne derivano per il benessere psico-fisico e le spese per l'energia elettrica.

Per quanto riguarda il vetro, oltre al numero di vetri di cui è composta la finestra, è importante valutare anche:

  • La quantità di luce naturale che filtra attraverso il vetro
  • La protezione solare, che limita il calore dal vetro
  • L’abbattimento acustico, per ridurre i rumori che provengono dall'esterno
  • La sicurezza antieffrazione,  eventualmente con vetri antisfondamento
  • La sicurezza antinfortunio che impedisce al vetro di andare in frantumi
  • Il materiale con cui è realizzata la canalina termica

Finestre d'Arredo è un marchio commerciale di Biolam Italia Srl - P. Iva 13467401009 - © All Rights Reserved
Via della Giuliana 44 – Roma | Ufficio Tecnico: Via dello Sboccatore 1/a – Monterosi (VT) | Stabilimento: Zona Industriale Nepi (VT)
PRIVACY