Finestre in Legno. Finestre in Legno e Alluminio. Finestre in PVC

Finestre meglio in Legno o in Pvc?

Da anni si discute se siano degli le finestre in Legno o le finestre in Pvc. Ci sono tra le due tipologie di prodotto delle differenze. In questa pagina cercheremo di presentarle in modo oggettivo affinché possa essere per voi una guida all'acquisto.

Gli infissi in PVC sono più economici degli infissi in legno ma presentano delle differenze sostanziali rispetto al legno:

  • Il PVC è fatto con il petrolio e non è sicuramente un materiale ecologico.
  • A volte gli infissi in PVC vengono rivestiti con una pellicola che imita il legno.
  • Il PVC ha buone capacità isolanti simili al legno, non uguali, perché non raggiunge le alte performance di isolamento termico e acustico di un infisso in legno.
  • Il PVC non richiede manutenzione perchè quando si rovina non può essere ripristinato, e deve essere smaltito (con tutte le problematiche di smaltimento di un materiale non riciclabile). Al contrario il legno è eterno.
  • Le finestre fuori misura standard non si possono fare con il PVC. Per finestre alte anche 3 metri il PVC non è adatto perché non è un materiale strutturalmente solido e tende a imbarcarsi dopo poco tempo, non consentendo più l’apertura della finestra. Il legno, invece, ha una stabilità superiore e permette di costruire infissi alti, avendo la certezza che si chiuderanno sempre bene.

Un errore è scegliere le finestre in PVC solo in base al prezzo, spesso più basso, rispetto a quelle in legno. Gli infissi performanti, in legno assicurano un ottimo isolamento termico e permettono di non tenere il riscaldamento sempre acceso d’inverno o i condizionatori in estate, facendo risparmiare notevolmente. L’investimento iniziale verrà ampiamente compensato dal risparmio negli anni.

Esistono convinzioni errate sugli infissi in legno: si sente dire che hanno bisogno di continua manutenzione, che vanno riverniciati tutti gli anni e che si rovinano facilmente. In realtà non è vero che gli infissi in legno durano meno di quelle in PVC. Le finestre in legno non si rovinano più facilmente dei serramenti in altro materiale, non necessitano di continua manutenzione e non vanno riverniciate ogni anno.

Il legno è uno dei materiali più longevi e resistenti. Esistono palazzi storici che ostentano con orgoglio le loro vecchie finestre in legno. Se una finestra in legno si rovina dopo pochi anni, significa  semplicemente che è di scarsa qualità. Purtroppo, spesso, i produttori di infissi, per tenere bassi i costi dei loro prodotti, utilizzano materie prime di bassa qualità, come legno non adatto, non essiccato, o utilizzano vernici non idonee. Per fare economia saltano alcuni passaggi necessari nella fase di produzione della finestra, come per esempio la preparazione del legno prima della verniciatura.

Non è il legno la causa di eventuali problemi ma il produttore non all’altezza. Per questo è importante scegliere un produttore che esegue con competenza tutto il ciclo della lavorazione degli infissi in legno e che si intende di questo eccezionale materiale naturale. Solo così il tuo investimento durerà a lungo

  • Un buon infisso è fatto con legno per l’esterno, stagionato, che non subisce movimenti al variare dell’umidità.
  • Prima della verniciatura il legno deve essere preparato ad accogliere le varie fasi 
  • La prima fase di verniciatura deve essere l’impregnazione; la seconda fase è di stesura del fondo con carteggiatura leggera dopo l’essiccazione; la terza fase è un’altra mano di fondo; la quarta fase è la finitura.

La finestra in legno deve essere sottoposta a più cicli di verniciatura per un’ottima resistenza nel tempo.

In ogni caso un danno alle finestre in legno non è irreparabile, né richiede interventi complicati. Contrariamente a quello che si pensa, un danno a una finestra in legno si può riparare facilmente e in breve tempo, riportando la finestra in fabbrica o, se il danno è minore, eseguendo la riparazione direttamente sul posto. La superficie rovinata può essere risistemata semplicemente con carta vetrata e vernice di ritocco.

Invece, per le finestre in PVC bisogna usare delle resine particolari e il lavoro richiede molto tempo ed è più costoso. Un graffio sul PVC è quasi impossibile da ripristinare. Il risultato è che o te lo tieni rovinato o lo sostituisci. Inoltre,il PVC con il tempo sbiadisce e non può essere riverniciato e dopo massimo 20 anni deve essere sostituito.

I serramenti in legno vanno curati con pochi e semplici accorgimenti, e così durano nel tempo.

  • Pulizia. Per pulire le finestre in legno utilizza un panno morbido con acqua e sapone neutro, senza detergenti aggressivi o diluenti. In linea generale è sufficiente pulirli 1 o 2 volte l’anno.
  • Nutrimento. Poiché il legno è un materiale naturale, ha bisogno di essere nutrito per mantenersi in forma. Esistono in commercio dei prodotti a base di olio (link ai nostri prodotti per la cura del legno) da applicare sulla superficie del legno per nutrirla e renderla ancora più durevole. Se ci batte il sole durante il giorno, puoi passarlo ogni 2 anni e la finestra sembrerà sempre nuova, se invece è protetta dal sole, è sufficiente anche solo 1 volta ogni 6 anni.
  • Qualità. Scegli una finestra di qualità come quelle fornite da Biolam Italia he nella filiera di produzione abbia seguito tutti i passaggi di conformità per assicurarti bellezza e durata nel tempo.

Il legno è un materiale estremamente duraturo, grazie anche alla possibilità di effettuare manutenzione su di esso. Proprio per questo garantisce un ciclo di vita molto lungo. È 100% naturale, quindi sceglierlo vuol dire rispettare l'ambiente e creare, allo stesso tempo, un'atmosfera personale e calda all'interno della casa. È verniciabile, quindi può adattarsi perfettamente allo stile degli arredi e ai colori che desideri.

Con infissi in legno alluminio potrai contare su una durata per decenni. Gli infissi in legno alluminio, unendo le funzionalità dei due materiali, assicurano una resistenza su più fronti, in particolare:

  • permeabilità dell'aria (classe 4, massima raggiungibile)
  • tenuta dell'acqua (metodo A – classe E 1050, oltre la classe massima raggiungibile)
  • tenuta a colpi di vento (classe 5 C – classe massima raggiungibile)

Un altro vantaggio determinante per gli infissi in legno alluminio è di non aver bisogno di manutenzione:  basta pulirli in maniera corretta usando detergenti neutri e panni morbidi.

I vantaggi economici degli infissi in legno alluminio non si fermano al risparmio sulla bolletta: anche le detrazioni sono importanti al momento della scelta. Sono previsti sgravi sul 50% della spesa grazie al Bonus Infissi, di cui potrai usufruire sulla dichiarazione dei redditi.

Finestre d'Arredo è un marchio commerciale di Biolam Italia Srl - P. Iva 13467401009 - © All Rights Reserved
Via della Giuliana 44 – Roma | Ufficio Tecnico: Via dello Sboccatore 1/a – Monterosi (VT) | Stabilimento: Zona Industriale Nepi (VT)
PRIVACY